Tel: +39 06 64502432

Linea Casa consiglia: la porta blindata

3 anni fa

blindata

La porta blindata

La porta blindata è formata da un insieme di elementi che ne compongono la struttura, che creano una barriera a prova di ladro.
L’installazione deve essere effettuata da personale specializzato, riconosciuto dalle case produttrici, infatti solo un’installazione corretta può garantire quelle prestazioni di sicurezza che sono richieste a una porta blindata.

L’installatore dovrà valutare il tipo di muratura presente, in modo da scegliere isistema di ancoraggio adatto e, se la struttura non è sufficiente, adeguarla alle caratteristiche della porta.
Il controtelaio va fissato alla muratura mediante zanche verso il centro del muro, in modo da aggrapparsi ad una zona più ampia possibile.
Bisogna fare attenzione a non lasciare dei vuoti tra la muratura e il controtelaio, perché questi sarebbero punti di facile attacco per i ladri.

Il falso telaio posto a cornice della muratura deve essere in acciaio. Il telaio e le cerniere vanno regolate in modo che la porta blindata , molto pesante, si chiuda facilmente e senza attriti.

blindata

La struttura metallica di una porta blindata viene ricoperta da pannelli in legno, garantendo una buona resa estetica e l’omogeneità con lo stile della casa.
Visto che spesso la porta è rivolta verso l’esterno della casa, il materiale del pannello deve essere resistente agli agenti atmosferici e le cerniere devono essere coperte.
I pannelli possono anche essere eventualmente smontabili, in modo da poter essere sostituiti o comunque da agevolare la manutenzione. 

blindata

La presenza dello spioncino non pregiudica la sicurezza di una porta blindata, la presenza di aperture più grandi, invece, come i sopraluce, deve prevedere l’uso di vetri antisfondamento.

La serratura deve essere resistente allo scasso e alla perforazione.

Per ottenere la certificazione antieffrazione, una porta blindata viene sottoposta alla blindatasimulazione di un’azione di furto da parte di operatori specializzati e se ne misura la resistenza.
In base ai risultati ottenuti con queste prove, le porte vengono classificate in 6 classi: le porte di classe  5-6 sono pensate per contrastare l’azione di scassinatori esperti e sono utilizzate per usi professionali come banche e cavò, in classe 4-3 sono porte di uso domestico dove c’è alto rischio di scasso ,fino ad arrivare alla classe 2-1 dove appartengono le porte che resistono a scassinamenti con strumenti semplici, come cacciavite e piede di porco.

 

 

 

 

>>CONTATTACI<< PER UN PREVENTIVO GRATUITO!!!!